Fuori

Portami fuori a cena, Baustelle/fammi vedere il centro/la tua pelle odora d’oleandro…” – Baustelle – Arriva lo ye-yè

Stavo pensando: usciamo a bere un bicchiere di spumante.
Potrei provare a vestirmi elegante. Non avrò un abito charleston nero che assai mi stuzzica, ma sarà lo stesso.
Ci siederemo uno di fronte all’altro, e che importa del conto, mi parlerai di una cosa che pensi. Una qualsiasi va bene, ma la devi pensare.
Sai già che camminerò con qualcosa che mi farà sembrare più alta? Se passeggiamo in giro, mi appoggerò a te.
Non so bene come finirà. Potremmo tornare a casa subito, come potresti portarmi in vie che non ho mai visto. Sono sicura che se mi portassi a vedere il fiume di notte, mi verrebbe voglia di seguirne il corso camminando. A volte lo inseguo così bene che mi viene voglia di buttarmici dentro e vedere se è davvero profondo.
Stavo pensando: forse non ho tanto la voglia di buttarmi nel fiume, quanto in un esperienza piccola, al limite della normalità.
Già, si, è vero, non faccio sempre la stravagante e l’audace. Però mi andrebbe di ridere mentre qualcuno o qualcosa mi accompagna verso la fine della notte.
In fondo, ho già diciotto anni. Se adesso me ne sto ancora legata qui a temere, cosa accadrà quando deciderò quanto andare lontano dalla mia famiglia, e quali oggetti portare nella mia nuova casa?
E come cambieranno le cose? No, meglio non pensarci.
Perché adesso stai dormendo, ed è meglio non dirti niente…

Halifax

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...